Mattia
Bello, spensierato,
latin lover
Pregio: ottimista, divertente,
sicuro di sé
Difetto: disordinato, distratto,
pasticcione
Parliamoci chiaro: è la mascotte, il leader spirituale e pure il totem dell’intero gruppo. Incarna la leggerezza in maniera esemplare: non sopporta le responsabilità- il fatto che ogni tanto si scordi di pagare le bollette ne è una testimonianza- fa mille stramplati lavori– dal dog sitter plurimo al pony express senza motorino, e vive situazioni sentimentali da film giallo. Infatti fa sparire in maniera seriale ogni fidanzata nel nulla, abbandonandola per delle scuse che inventa di volta in volta. Il simbolo italiano del precariato totale.
Dotato di una spiccata sensibilità verso TUTTO il genere femminile incarna perfettamente il compagno di appartamento che nessuno, oppure tutti, vorrebbero avere. Nessuno lo vorrebbe avere per come lascia la sua stanza: un eterno e sconfortante disordine, degno di una perquisizione dell’FBI. Il coinquilino che invece tutti vorrebbero quando organizza feste con invitati di ogni genere: simpatici, belli, interessanti, divertenti. Feste uniche, alle quali tutti vorrebbero partecipare.